I riferimenti del nostro Statuto

Lo Statuto di In-Opera è stato concepito per lasciare spazio all'idea di fondo della rieducazione del detenuto attraverso il lavoro, come espresso anche nella nostra Costituzione e nella nostra Legislazione.

  • "Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato"
Costituzione della repubblica italiana – art. 27 comma 3


  • "Ai fini del trattamento rieducativo, salvo casi di impossibilità, al condannato e all’internato è assicurato il lavoro”
  • “Negli istituti penitenziari devono essere favorite in ogni modo la destinazione dei detenuti e degli internati al lavoro e la loro partecipazione a corsi di formazione professionale.”
  • “Il lavoro penitenziario non ha carattere afflittivo ed è remunerato. Il lavoro è obbligatorio per i condannati e per i sottoposti alle misure di sicurezza.”
  • “L’organizzazione e i metodi del lavoro penitenziario devono riflettere quelli del lavoro nella società libera al fine di far acquisire ai soggetti una preparazione professionale adeguata alle normali condizioni lavorative per agevolarne il reinserimento sociale.”
L. 26 luglio 1975 n, 354 – Ordinamento penitenziario – art. 20 commi 1, 2, 3, 5

La cooperativa IN Opera rientra nell'ambito della Legge 8 novembre 1991, n. 381

Le cooperative sociali hanno lo scopo di perseguire l'interesse generale della comunità alla promozione umana e all'integrazione sociale dei cittadini attraverso:
[...]
- lo svolgimento di attività diverse - agricole, industriali, commerciali o di servizi - finalizzate all'inserimento lavorativo di persone svantaggiate.

L.8 novembre 1991, n. 381 art.1 comma 1