Dal lievito madre una bontà naturale

Oggi la domanda di prodotti alimentari di qualità sta crescendo.
La nostra risposta al desiderio di impegno dei carcerati non è casuale ma rispondente al mercato perché genera un prodotto richiesto dal mercato stesso: naturale, che rispetta i principi nutrizionali, che dura di più, che aiuta a evitare alcuni sprechi e comporta così un risparmio per il consumatore.

Il lievito impiegato nella panificazione del pane “Buono” del Carcere di Opera è un lievito naturale che conferisce al pane una ottimale fragranza e digeribilità e una durata decisamente lunga senza perdere umidità e, quindi, morbidezza.

Usare lievito madre significa produrre in modo genuino e naturale, per dare più valore non solo al pane, ma anche a chi lo fa e a chi lo consuma. Tutto il pane “Buono” della panificazione del Carcere di Opera è privo di miglioratori chimici.

DOVE COMPRARE